Lifestyle Momenti e Pensieri

Momenti | Gennaio e Febbraio 2021

Beh, oramai siamo ben dentro il 2021 eh?
Come ci immaginavamo, questi primi mesi non sono stati il Carnevale di Rio in cui tutti speravano una volta lasciatoci alle spalle il 2020, però insomma, ci sono stati anche dei momenti che meritano di essere ricordati, per cui eccoci qui, questi sono i miei.

Food
Dunque non posso dire di avere di avere cucinato moltissimo in questi mesi – leggi, ho cucinato davvero poco (hello, intenzioni per il nuovo anno).
Però ho sviluppato una sorta di ossessione oserei quasi dire per anacardi e castagne e ho trovato la minestra pronta più buona di sempre, la vellutata di zucca, carote e zenzero di Bontà di Stagione (amo tutte le loro vellutate alla zucca in realtà).
Altra scoperta degna di nota, un pane in cassetta che ho trovato al Carrefour (side note, non sono grande amante del pane in cassetta ma per lui faccio un’eccezione). Si tratta di pane alla curcuma con pepe e semi di papavero (non trovo il link, sorryyyyyy) – provate a farlo tostare e ad abbinarlo a hummus di ceci o guacamole. Ciao proprio.

Musica, Libri, TV
Sono stati mesi per lo più di musica, a volte va così, ho un sacco di podcast accumulati in coda che voi non avete idea. Ma tant’è, recupererò.
In questi mesi sono stata in fissa con musica anni ’60, specialmente musica italiana anni ’60 (e gli acuti di Mina in “Mi sei scoppiato dentro al cuore” e Rita Pavone in “Cuore”).
Altra nuova fissa sono Cecco e Cipo che a dir la verità non so nemmeno se siano ancora in attività ma che mi sono capitati in riproduzione casuale a partire da una canzone dello Stato Sociale (credo?) e da allora è amore.
Last but not least, un’aggiunta alla playlist delle canzoni per Savasana: Varðeldur di Sigur Rós – anche qui, amore. Okay, magari un altro tipo di amore rispetto a prima, ma comunque occhi a cuoricino.
Ho iniziato e terminato un libro che mi è piaciuto moltissimo e che mi ha fatto viaggiare in due dei miei posti preferiti, la Scozia e l’Andalusia. Si tratta del quinto capitolo della saga delle Sette Sorelle di Lucinda Riley, La ragazza della Luna – super consigliato per chi vuole immergersi in un romanzo che fa viaggiare nel tempo e nello spazio 🙂
Non ultimo, in questi primi mesi dell’anno ho guardato Netflix. Incredibile, eh? Mi sono data un po’ al trash e ho guardato Valeria (serie spagnola che si crede in parte Sex & The City e di cui ho amato la colonna sonora) e ho ripreso Jane the Virgin (the trashier, the better).

Yoga & Movement
Anche se non c’è stato nulla di speciale, una menzione va sempre fatta, perché insomma, anche nelle giornate più fredde, cupe o grigie, una delle poche gioie è sempre quella di poter insegnare yoga o pilates la sera su Zoom. Io che avevo dubitato di quanto potessero essere (o non essere) efficaci le lezioni online. Io che mi sentivo sempre esposta nel mettermi di fronte ad uno schermo – e invece la svolta!
In questi mesi ho integrato sessioni di meditazione free in occasione delle lune nuove e delle lune piene che ci sono state e ho amato guidare queste pratiche.
Parlando di movimento, a gennaio ho corso di più ed ero ben partita per la tangente, ma ammetto che febbraio non è stato proprio la stessa storia. Però, a febbraio ho amato tantissimo le passeggiate coi primi soli e addirittura anche senza cappottino – son momenti da ricordare!
Per quanto riguarda yoga e tutto ciò che ci sta attorio, ho sentito il richiamo di prendere una nuova yoni egg e ho fatto un ciclo proprio in concomitanza con l’ultimo ciclo lunare – è stato potentissimo e molto profondo e credo proprio ve ne parlerò a breve 😉

Random
In questi mesi ho praticamente vissuto in quel Maglioncino lilla che avete visto ormai in millemila foto e di cui non vi sorprendete nemmeno più, quindi non potevo non metterlo tra le cose preferite. Così come lo sono stati – questi sì, inaspettatamente – un paio di pantaloni bianchi. Ebbene sì, avete capito bene, pantaloni bianchi! Ne ho trovati un paio di GAP Petite in offerta su Zalando ed è stato amore a primo indosso (?)
Super preferito poi è stato il workshop di scrittura creativa che ho seguito la domenica mattina di San Valentino con questa ragazza bravissimo che si chiama Ilaria (QUI il suo profilo Instagram). Era il primo che seguivo e non vedo l’ora di seguirne altri 😉 Ogni volta c’è un tema su cui ruota tutta una serie di esercizi che portano a stimolare e a prendere spunti di scrittura – super consigliato!
Così come super consigliata è la app che mi sta aiutando a cancellare qualcuna tra le 57mila (avete capito bene) foto che ho sull’iPhone. Si chiama GetSorted App e non è niente di sconvolgente in realtà – ti divide le foto per anno e per mese e poi in gruppi da 50 in modo che volendo uno ne può anche fare un po’ alla volta e riprendere da dove ha finito – io ve lo dico, ho già eliminato più di tremila foto, funziona davvero!

Lo so, chi l’avrebbe mai detto, così tanti momenti preferiti anche in questi mesi di zona rossa/arancione/arancione rinforzato e gialla – sorprendente eh?

Condividi

You may also like...