Lifestyle Momenti e Pensieri

Maggio & Giugno 2020 | Momenti

Sembra quasi incredibile il fatto che siano già passati altri due mesi (e poco più) dall’ultimo “momento Momenti” e che ormai – a luglio possiamo dirlo, no? – siamo in piena estate.

Le cose sono cambiate tra maggio e giugno, e non di poco. O forse è cambiata solo una cosa, la quarantena. Cosa che però aveva un peso talmente importante sulla nostra quotidianità, che sembra un po’ come se in realtà sia cambiato tutto.

Non dico mi stessi quasi abituando alla vita in lockdown, ma quasi. Anche se in tutta onestà sono stata ben felice una volta che le misure di restrizione (cosa siamo, carcerati?!) si sono allentate un po’. La realtà è che non me ne ero resa conto. Non mi ero resa conto di quanto potesse “opprimermi” la situazione forzata di lockdown (che comunque io ho vissuto molto meglio di tante altre persone solo per il fatto di avere un giardino e di continuare ad andare al lavoro e poter avere un minimo di interazione umana). Dunque si diceva, non mi ero resa conto degli effetti che il lockdown ha avuto su di me, fino a che, appunto, il lockdown non è terminato e ho avuto quella sensazione di leggerezza, che, unita all’estate che si avvicinava, mi ha dato davvero una marcia in più.
Ma a sto punto però direi di smetterla di tergiversare e che è arrivato il momento dei momenti.

Moving

L’ho voluta chiamare così questa sezione perché in questi due mesi è come se il mio corpo si fosse risvegliato e sentisse questa voglia di tornare a muoversi liberamente.
Dunque partiamo dalla cosa BIG, che è anche il motivo per cui questo update arriva un po’ in ritardo, a giugno ho fatto un corso di formazione per insegnare Pilates! Sarò breve a riguardo e quindi dirò solo che mi era piaciuto talmente tanto praticare durante la quarantena che ho voluto approfondire la disciplina e sempre per farla breve, sappiate che mi si è aperto un modo di fronte al quale sono rimasta affascinata a dir poco.
Seconda cosa, appena è scattato il via libera a maggio ho ripreso a correre provando una gioia pazzesca nel muovermi liberamente; a giugno hanno riaperto le piscine e io sono tornata a fare fitness in acqua – avevo già detto che è una cosa che adoro?
In questi mesi poi sono andata moltissimo in bicicletta, cosa che amo sempre, ma appunto, come tutte le attività all’aperto, amo un po’ di più dopo la quarantena.
E sempre per il discorso di attività all’aperto, la prima vera uscita dai confini della provincia è stata proprio a camminare, in montagna. Abbiamo fatto i Corni di Canzo e siamo arrivati, dopo un dislivello di quasi 800m ad una vista pazzesca sul lago di Como – camminata intensa ma non impossibile, super consigliata!

Yoga

Beh, chiaramente il capitolo yoga non poteva manca, no? Bene, a giugno ho ripreso con le lezioni dal vivo e anche in questo caso, non mi ero resa conto di quanto mi fossero mancate finché effettivamente non ho ripreso. In realtà per le lezioni di Brembio abbiamo a disposizione uno spazio all’aperto e questo, zanzare a parte, se possibile rende l’esperienza ancora più bella. Nessuna musica in sottofondo, solo il rumore degli alberi e il cinguettio degli uccelli – non voglio essere over-dramatic, ma è davvero così!
Ho comunque continuato a mettere video online per cui se vi va di fare un salto, questo è il mio canale YouTube 🙂
Ho continuato anche con la mia pratica personale e ho amato moltissimo le lezioni di Mara Cimatoribus che seguo su Moviing (sono nel periodo di prova, vi saprò dire) – sono flow dinamiche ma che non ti uccidono per dare un’idea, creative, morbide e femminili, è anche su YouTube quindi nel caso potete dare un’occhiata lì.

Food

Menzione numero uno va alla mia pianta di lamponi che quest’anno mi ha graziato e mi ha regalato una gran bella manciata di frutti, almeno ogni giorno per tre settimane buone, anzi quasi un mese.
Poi è arrivato il periodo della frutta estiva e io come mio solito sono impazzita per le pesche. Da buona italiana ho inaugurato la stagione della pasta fredda (per me è un big, fat yes), del basilico e dei pomodorini. Ah, e sono tornata a mangiare il gelato sciolto, quello della gelateria – oh, the joy!

Libri e Musica

Sono entrata nel mondo della saga delle Sette Sorelle di Lucinda Riley e non ne sono più uscita. Mi sono sforzata di leggere solo i primi due libri, o meglio, di alternare un libro della serie ad un romanzo diverso, perché altrimenti avrei li avrei terminati nel giro di pochissimo. Sono quei classici romanzi che ti permettono di vagare con la mente per epoche e luoghi distanti, incontrando personaggi che ti sembra di conoscere da sempre. Super consigliati!
Per il non-fiction, ho letto Notes on a Nervous Planet di Matt Haig e wow, sono rimasta piacevolmente colpita dalla capacità di parlare di argomenti come ansia, depressione e di quanto la nostra vita vada costantemente a mille all’ora, in maniera così schietta, senza filtri e reale. Mi sono ritrovata tantissimo in ogni parola ed ogni volta che riaprivo un libro era come prendere una boccata di aria fresca.

Il tema musica è stato direi vario, ma sicuramente devo inserire Spirit Bird di Xavier Rudd che mi ha accompagnato in moltissime pratiche di yoga, Affogare di Legno, Questo Corpo della Rappresentante di Lista e poi un throwback prima all’Officina della Camomilla e poi a Cesare Cremonini. Ogni tanto ritornano, no?

Random

Okay, questi sono davvero random. Primo su tutti, le tute. Quest’anno sto amando un sacco le tute da giorno, jumpsuits per intenderci. Non chiedetemi per quale motivo ma mi sento sempre particolarmente bene quando le indosso – e no ho un buon numero nell’armadio!
Altro momento preferito random è stato banalmente tornare a Milano. Il corso di formazione di pilates ha fatto sì che dovessi essere a Milano ben presto durante il weekend e, saranno state le strade vuote del mattino, sarà stato il fatto che non ci tornavo da febbraio, mi sono goduta appieno la città, vedendola quasi con occhi diversi alle 7 del mattino del sabato e della domenica, un po’ da turista quasi.
Ultimo random preferito è stato scrivere, ma ve ne ho già parlato a lungo qui e non mi dilungherei oltre.

Come sempre, segnalatemi i vostri momenti preferiti se vi va!


Condividi

You may also like...