Lifestyle Momenti e Pensieri

5 Modi per Combattere la Tristezza Invernale | Lifestyle

A quanto è proprio riconosciuto scientificamente e si chiama SAD (disturbo affettivo stagionale), quel disturbo stagionale che porta a vivere situazioni di malessere – e a volte anche depressione – legati proprio al cambiamento del tempo.

Diciamocelo, gennaio non è uno di quei mesi particolarmente vivaci, eh? Trentuno giorni che sembrano fatti di 48 ore e che arrivano dopo dicembre che è sempre pieno di luci, persone, eventi, regali, cibo, la qualunque. Insomma, gennaio sembra sempre infinito, freddo, buio e un po’ deprimente ed è facile che si sentiamo anche noi così, un po’ freddi, cupi e depressi. Cosa possiamo fare per tirarci un po’ su il morale? Ci sono alcuni comportamenti che possiamo mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Non niente di così sconvolgente, non c’è la scoperta del secolo, però sono piccoli accorgimenti che, mi rendo conto, aiutano a risollevare il morale. Questo è quello che metto io in pratica. Se volete prendere spunto, ecco qui un paio di idee.

Uscire all’aria aperta
Fa freddo a gennaio, lo so. Ci sono nebbia e gelo (cambiamenti climatici a parte), lo so. Però fidatevi, uscire da casa o dall’ufficio e stare un po’ all’aperto e alla luce naturale aiuta moltissimo. Siamo attaccati a pc e smartphone gran parte delle nostre giornate (io in primis) e specialmente in questo periodo rischiamo di non passare nemmeno un minuto con la luce naturale, cosa che va ad influire direttamente sul nostro umore, sulle notre difese immunitarie e sul sonno. Approfittiamo quindi delle ore “più calde”, magari le prime del pomeriggio per fare una passeggiata all’aria aperta, per me funziona sempre!

Camminare
Già accennato nel punto del passare un po’ di tempo all’aperto, camminare è la panacea per tutti i mali. Sul serio, non sto esagerando. Poche cose mi rimettono in pace col mondo come camminare e se non mi credete, ci sono un sacco di studi pronti a provarlo scientificamente. Non serve fare grandi scampagnate, basta una mezz’oretta di cammino e tutto passa, fidatevi.

Avere una vita sociale
Lo so che detto da me suona quasi ridicolo, ma effettivamente passare del tempo con le persone che ci fanno stare bene aiuta moltissimo l’umore. Se uscire al freddo ci pesa, invitiamo gente a casa, organizziamo cene, pranzi, merende (sessioni di yoga, nel mio caso!). Insomma, interagire con chi ci fa stare bene, ci può essere solo che d’aiuto , anche se inizialmente questo possa sembrare uno sforzo 😉

Oli essenziali
Ok, ultimamente sono particolarmente in fissa con gli olii essenziali, specialmente dopo un workshop super interessante alla fine del quale ho creato un profumo botanico costruito proprio su me stessa. Però gli olii essenziali possono aiutarci a riportare vigore e a calmare gli animi che in questo periodo sono magari un po’ più sottosopra. Basta qualche goccia in un diffusore o mixato ad un olio e posizionato dietro le orecchie o all’interno dei polsi per avere un effetto immediato. Per me non possono mancare lavanda (sempre presente), bergamotto e Ylang Ylang.

Yoga
Anche la pratica di può aiutare, e non poco. Innanzitutto in questa stagione, celebriamo il fatto di riuscire a salire sul tappetino perché spesso la fatica è proprio iniziare. Dopodiché ci sono alcune posizioni che possono aiutarci ad accrescere energia e a riattivare il corpo. In particolare possiamo concentrarci sulle aperture di petto (posizioni come Ustrasana), inversioni (come Sarvangasana) e torsioni (come Parivrtta Anjaneyasana).

Alimentazione
In questa stagione l’ideale è puntare su cibi ricchi di nutrienti ma che non appesantiscano troppo. Se poi sono ricchi di triptofano e Omega 3, possono avere un effetto proprio sull’umore. Quindi in questo periodo diamoci dentro con frutta secca, specialmente noci e nocciole, cereali integrali, banane e cioccolato.

Condividi

You may also like...